BORSA MILANO peggiora con banche e cede 2%, Telecom in controtendenza

giovedì 29 ottobre 2015 16:04
 

MILANO, 29 ottobre (Reuters) - Piazza Affari peggiora nel pomeriggio dopo la partenza debole di Wall Street, appesantita dai forti cali dei titoli bancari.

Intorno alle 16 l'indice FTSE Mib cede oltre il 2% mentre il settore bancario italiano arretra di quasi il 3%, a fronte di un -2,4% del paniere europeo.

Il benchmark europeo FTSEurofirst 300 cede circa mezzo punto percentuale.

Tra i bancari in asta di volatilità BANCO POPOLARE dopo un ultimo prezzo in ribasso del 4,4%.

Lettera anche su ENI, -2,7% dopo aver archiviato il terzo trimestre in perdita, e STM (-5,6%) che ha chiuso il terzo trimestre con risultati inferiori alle attese e ha tagliato l'outlook sul quarto trimestre.

Resta in controtendenza TELECOM ITALIA con un +4,3%. Di oggi la notizia che Xavier Niel, fondatore di Iliad, detiene nel gruppo telefonico una partecipazione potenziale del 6,1% e "altre posizioni lunghe" pari al 5,1%, secondo le comunicazioni alla Consob.

  Continua...

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
BORSA MILANO peggiora con banche e cede 2%, Telecom in controtendenza | Notizie | Società Estere | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    21,291.72
    -0.37%
  • FTSE Italia All-Share Index
    23,559.88
    -0.23%
  • Euronext 100
    1,028.14
    +0.04%