BORSE ASIA-PACIFICO giù su apertura Fed a stretta tassi in dicembre

giovedì 29 ottobre 2015 08:38
 

INDICE                        ORE  8,22    VAR %    CHIUS. 2014
 ASIA-PAC.                     423,60       -1,27    467,23
 TOKYO                         18.935,71    0,17     17.450,77
 HONG KONG                     22.826,87    -0,56    23.605,04
 SINGAPORE                     3.006,21     -1,13    3.365,15
 TAIWAN                        8.571,08     -1,10    9.307,26
 SEUL                          2.034,16     -0,41    1.915,59
 SHANGHAI COMP                 3.388,07     0,38     3.234,68
 SYDNEY                        5.266,86     -1,28    5.411,02
 MUMBAI                        26.939,28    -0,37    27.499,42
    29 ottobre (Reuters) - Le borse asiatiche scivolano oggi con il dollaro
forte dopo che la Fed non ha toccato i tassi, invariati a 0-0,25% da fine 2008,
lasciando tuttavia intendere che la mossa restrittiva potrà avvenire a dicembre.
    Mentre Wall Street ha chiuso ieri una seduta volatile con robusti guadagni
oltre l'1%, apparentemente sostenuta dall'attestato di fiducia della Fed
nell'economia statunitense, l'indice dell'Asia-Pacifico MSCI,
che non comprende Tokyo, perde intorno alle 8,22 italiane l'1,25% a 423,68
punti. L'indice Nikkei ha invece chiuso appena sopra la parità a +0,17%.
    SHANGHAI, in controtendenza ha chiuso a +0,38% con gli investitori
in attesa della pubblicazione degli obiettivi di crescita del tredicesimo piano
quinquennale, in programma oggi dopo le delibere del comitato centrale del
partito comunista. HONG KONG perde lo 0,53% (Prada segna
-0,8%).  
    "I mercati cinesi sono stati leggermente spinti dalla decisione della Fed di
lasciare i tassi invariati. Ma il rimbalzo è stato fiacco sulle preoccupazioni
degli investitori per il debole andamento dell'economia del paese e per la
mancanza di notizie positive di settore", ha commentato Zheng Weigang, analista
presso Shanghai Securities a Shanghai.
    Pesante SYDNEY che lascia sul terreno a fine seduta l'1,28%. 
    Male anche TAIWAN che ha perso l'1,1%, invertendo la rotta dopo
iniziali guadagni sulla scia di Wall Street.
    SEUL ha chiuso la seduta a -0,41% sulla prospettiva di un rialzo dei
tassi Usa a dicembre, mentre SINGAPORE fa peggio perdendo l'1,1%.
    
    
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. 
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia