Bankitalia, Padoan esclude revoca Visco dopo caso Pop Spoleto

mercoledì 28 ottobre 2015 16:06
 

ROMA, 28 ottobre (Reuters) - Il governo non ritiene che nell'attività di vigilanza condotta dalla Banca d'Italia siano emerse mancanze talmente gravi da poter giustificare una revoca dall'incarico per il governatore Ignazio Visco.

Lo dice il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan rispondendo alla Camera ad un'interrogazione del Movimento cinque stelle.

"La revoca del governatore sarebbe possibile solo nel caso di gravi mancanze. Le vicende passate in rassegna non forniscono alcun indizio in tal senso", ha detto l'ex capoeconomista dell'Ocse.

Nell'interrogazione il M5s ricorda che Visco è indagato nell'ambito di un'inchiesta sulla Banca popolare di Spoleto ed esprime dubbi sul ruolo che Bankitalia ha svolto nelle vicende riguardanti altre banche: Cassa di risparmio di Genova, Banca popolare di Vicenza, Banca popolare Etruria e Lazio e Banca Marche.

"L'azione della Banca d'Italia è stata di assoluta correttezza sostanziale e formale", ha aggiunto Padoan.

Il ministro, inoltre, dice che la presenza di banche vigilate nella compagine azionaria della Banca d'Italia "non dà luogo a conflitti di interessi né è tale da pregiudicarne l'indipendenza", sancita dai Trattati europei.

(Giuseppe Fonte)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia