Eni, in rosso in trim3 causa Saipem e crollo prezzo petrolio, produzione +8,1%

giovedì 29 ottobre 2015 08:14
 

MILANO, 29 ottobre (Reuters) - Eni scivola in rosso nel terzo trimestre e i sui nove mesi a causa del persistente ribasso del prezzo del petrolio (-51% per il riferimento Brent) e l'andamento negativo della controllata Saipem.

La perdita netta adjusted (senza le componenti straordinarie) esclusa Saipem nel terzo trimestre si attesta a 290 milioni che si confronta con un utile netto adjusted dell'analago periodo 2014 di 1,13 miliardi.

La perdita netta è pari a 950 milioni nel trimestre, che diventa di 361 milioni nei nove mesi. Il risultato netto adjusted, esclusa Saipem, nei nove mesi è positivo per 760 milioni, in calo del 76%.

Il consensus Thomson Reuters era per un utile netto di 190 milioni.

L'Ebit adjusted, esclusa Saipem, si attesta a 600 milioni nel trimestre (-79%)

Forte l'andamento deglla produzione di idrocarburi che, nel terzo trimestre, sale dell'8,1% a 1,703 milioni di barili/giorno e per l'anno la stima è di una crescita di circa il 9% rispetto al 2014.

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia