Telecom, intesa raggiunta con sindacati su gestione 2.600 esuberi

mercoledì 28 ottobre 2015 10:53
 

ROMA, 28 ottobre (Reuters) - La Uilcom ha annunciato oggi il raggiungimento di un'intesa con Telecom Italia per gestire "in maniera non traumatica" i 2.600 esuberi dichiarati dal'ex monopolista delle telecomunicazioni, attraverso la solidarietà difensiva e prepensionamento.

In una nota, il sindacato Uil dei lavoratori della comunicazione spiega che l'accordo - sottoscritto anche da Fisetl Cisl e Ugl Telecomunicazioni - prevede la riduzione di lavoro dell'8,85% sul mese per 30.500 dipendenti circa, mentre altri 13.500 lavoratori parteciperanno a una "banca ore di solidarietà" dove confluiscono il 60% delle prestazioni che eccedono il normale orario di lavoro.

La misura del prepensionamento, in applicazione dell'articolo 4 della legge Fornero (che riguarda coloro che nei 4 anni successivi alla cessazione del servizio acquisiscono il diritto alla pensione anticipata o di vecchiaia), interesserà invece i 3.287 lavoratori che possono scegliere volontariamente la soluzione.

I sindacati hanno anche concordato, "in assenza di interventi strutturali da parte del governo", misure di flessibilità in uscita per i lavoratori "più maturi", totalmente a carico di Telecom, e misure di sostegno al reddito al termine del periodo previsto dall'intesa.

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia