Mediobanca, in trim1 miglior risultato netto in 5 anni, CheBanca! in utile

mercoledì 28 ottobre 2015 07:39
 

MILANO, 28 ottobre (Reuters) - Mediobanca ha chiuso il primo trimestre dell'esercizio 2015-2016 con un utile netto in rialzo grazie alla plusvalenza da 87,7 milioni di euro realizzata con la cessione della quota in Pirelli e al miglioramento del margine di interesse, mentre trading e commissioni hanno sofferto l'impatto della crisi cinese sui mercati.

Nei primi tre mesi dell'esercizio l'utile netto si è attestato a 244,3 milioni, in crescita del 52,7% rispetto a un anno prima. Si tratta del miglior risultato trimestrale negli ultimi cinque anni, spiega una nota. Il dato è leggermente superiore al consensus raccolto dalla banca di 230 milioni.

Il trimestre si caratterizza per il primo utile netto di CheBanca! per 2,2 milioni.

Il margine di interesse è cresciuto del 13,3% a 302,5 milioni, mentre il margine di intermediazione è calato del 3,5% a 507,1 milioni a causa del negativo andamento di proventi da attività di trading (-52,9%) e commissioni (-34,9%).

Il risultato operativo è in lieve calo a 195 milioni dai 220 milioni di un anno prima.

Lo spaccato patrimoniale vede in miglioramento i coefficienti: il Cet1 'phase-in' è al 12,45% (da 11,98% di fine giugno), mentre quello 'fully-phased' è al 13,34% (dal 13,19%).

Nel periodo sono diminuite le rettifiche su crediti del 4,2% a 115,4 milioni con un costo del rischio che torna sui livelli del 2012-13 a 141 punti base. Lo stock dei crediti deteriorati è sceso a 1,132 miliardi da 1,152.

Nella divisione 'principal investing' da registrare, oltre alla plusvalenza Pirelli, il maggior apporto della quota Generali e rettifiche sulla partecipazione in Rcs per 1,3 milioni.

  Continua...