Brasile, governo non darà accelerazione a dibattito regolatorio per Tim-Oi

martedì 27 ottobre 2015 13:59
 

SAO PAULO, 27 ottobre (Reuters) - Il ministro brasiliano delle Comunicazioni, André Figueiredo, ha detto che il governo non intende accelerare il dibattito regolatorio a causa dei possibili negoziati tra Tim Brasil, gruppo Telecom Italia, e Oi.

Il governo comprende che il consolidamento del settore telecomunicazioni fa parte del mercato, ma definirà i meccanismi per evitare la concentrazione dopo che Oi riceverà la proposta del fondo di Mikhail Fridman LetterOne.

"Non riescono a trattare il problema del debito di Oi, ma ci sono meccanismi per migliorare il recupero della società, non necessariamente con investimenti diretti (del governo)", ha aggiunto Figueiredo.

Ieri LetterOne ha detto che potrebbe investire fino a 4 miliardi di dollari in Oi, se quest'ultima dovesse integrarsi con la rivale Tim Brasil,.

L'AD Marco Patuano ha risposto, in un'intervista, che Telecom Italia, prima di discutere la possibilità di un consolidamento in Brasile, vuole che venga definito il quadro regolatorio delle concessioni della telefonia fissa.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia