BORSA MILANO prosegue positiva, scivola Unicredit, bene Fca e Telecom

venerdì 23 ottobre 2015 11:07
 

MILANO, 23 ottobre (Reuters) - Piazza Affari prosegue in rialzo anche oggi, grazie alle parole di Mario Draghi nella conferenza stampa della Bce che ha aperto le porte a una possibile rimodulazione del QE a dicembre. "Il clima sembra essere più sereno sui mercati", osserva un trader.

Intorno alle 11,00 l'indice FTSE Mib guadagna lo 0,59%, l'Allshare lo 0,64%. Fanno meglio Francoforte e Parigi, con guadagni superiori all'1%. L'indice benchmark Ftseurofirst300 sale dello 0,91%.

Denaro un po' su tutto il listino. Bene i finanziari, in particolare AZIMUT che balza del 4,6%. Fra i big INTESA SP sale dello 0,6%, mentre UNICREDIT cede lo 0,98%: un trader cita le indiscrezioni di un quotidiano su malumori fra azionisti e vertici dell'istituto.

Le voci stampa di un'accelerazione dei colloqui per approdare a una fusione continuano a tenere accesi i riflettori su POPOLARE MILANO - invariata - e BANCA CARIGE (+0,66%). Un operatore parla di arbitraggi fra i due titoli.

Sale di oltre il 2% FCA che risente della collocamento del 10% della Ferrari a Wall Street e del sì al nuovo contratto da parte del sindacato Usa del settore auto "Uaw". Secondo Akros si tratta di notizie positive e solo parzialmente già scontate. Inoltre Fca annuncerà i risultati del terzo trimestre il prossimo 28 ottobre e le attese sono per risultati molto buoni.

Tra i titoli del lusso spicca il ribasso del'1,4% circa di LUXOTTICA dopo il rally di ieri.

Prosegue anche oggi la corsa di TELECOM ITALIA che sale del 3,5% sempre in scia del fermento che c'è sui titoli del settore in Europa (stoxx tlc +1,9%) dopo i dati di Orange e la decisione di Deutsche Telekom di mettere sul mercato le attività olandesi.

Denaro anche su SARAS in salita del 2,9% dopo che ieri il numero uno di Rosneft, Igor Sechin, ha detto che la società russa manterrà il 12% nel raffinatore italiano.

Ben raccolta anche ESPRESSO (+3,6%) che sale anche oggi dopo i risultati dei nove mesi che evidenziano un balzo dell'utile e una marginalità migliore delle attese.   Continua...