Giappone, Pmi preliminare rimbalza a 52,5 in ottobre - Markit/Nikkei

venerdì 23 ottobre 2015 08:37
 

TOKYO, 23 ottobre (Reuters) - L'attività manifatturiera del Giappone è cresciuta a ottobre al ritmo più sostenuto, se confermato, da 19 mesi grazie all'incremento degli ordini nel mercato interno ed estero.

L'indice Pmi preliminare a cura di Markit/Nikkei è salito questo mese, su base destagionalizzata, a 52,5 dal dato finale di 51,0 di settembre, quando aveva risentito di un calo degli ordini esteri.

L'indice resta sopra la soglia di 50 che separa espansione da contrazione per il sesto mese consecutivo. Se confermata dalla lettura finale, la performance di ottobre è la più forte da marzo 2014.

Il dato sui nuovi ordini dall'estero è tornato dunque a crescere portandosi a 52,1 da 48,0 del mese precedente.

L'indice sui nuovi ordini complessivi, che comprende anche la domanda interna, è salito a 54,9 da 53,0 e anche in questo caso, se confermato, sarebbe la crescita più consistente da marzo 2014.

L'economia giapponese si è contratta nel trimestre aprile-giugno e potrebbe avere un segno negativo anche per luglio-settembre, ma i dati positivi del Pmi di ottobre potrebbero supportare chi ritiene che la stasi della domanda interna stia finendo e che la domanda estera stia iniziando a scrollarsi di dosso gli effetti del rallentamento della Cina.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia