Netflix da oggi in Italia, in sette anni punta a un terzo delle famiglie

giovedì 22 ottobre 2015 12:26
 

MILANO, 22 ottobre (Reuters) - Netflix approda oggi in Italia e punta in sette anni a raggiungere un terzo delle famiglie come è già riuscita a fare negli Stati Uniti e sta cercando di fare negli altri 50 e più paesi in cui è presente.

La più grande Internet Tv del mondo non è spaventata dalla modesta penetrazione della banda ultralarga in Italia né dalla capacità di resistenza dimostrata in questi anni dalla Tv generalista di fronte alla rivoluzione della Tv non lineare, quella portata da Internet che rende i contenuti accessibili ovunque, su qualunque display, a qualsiasi ora.

"Siamo certi che ci sarà un'accelerazione verso la Tv on demand; una volta che le persone sperimentano il controllo (su contenuti e modalità di accesso) che offre la Internet Tv, non tornano più indietro. E' successo in tutto il mondo, anche con le persone più avanti negli anni, perché è molto intuitiva", ha detto Ted Sarandos, chief content officer del gruppo Usa.

Gli obiettivi sul mercato italiano sono dunque quelli che valgono anche per gli altri mercati: conquistare un terzo delle famiglie. "Per il primo anno non abbiamo obiettivi numerici ma puntiamo alla 'felicità' dello spettatore. Pensiamo che se gli spettatori sono felici, aumenteranno", ha spiegato il Ceo e fondatore di Netflix, Reed Hastings. Quanto al target "globale" di arrivare a una famiglia su tre, ha sottolineato: "Negli Usa ci abbiamo messo sette anni, dal 2007 al 2014. E così stiamo facendo negli altri paesi".

OFFERTA BASE A 7,99 EURO, SFIDA A MEDIASET E SKY

Con 69 milioni di abbonati nel mondo, Netflix prova così a entrare nel piccolo e affollato mercato della pay Tv italiana, dominato da Sky e Mediaset Premium, offrendo in streaming a 7,99 euro al mese serie Tv (molte originali e molte nuove in produzione), film e documentari, disponibili anche con sottotitoli e doppiaggio.

Secondo Mediobanca Securities, lo sbarco del gigante Usa non comporterà comunque grandi rischi per la Tv italiana nel suo complesso perchè "non offrirà contenuti live né eventi sportivi di pregio". Potrebbe essere però l'occasione, sostiene il broker, per spingere verso un processo di M&A che potrebbe portare all'integrazione tra Sky Italia e Mediaset Premium.

I 7,99 euro di Netflix (l'offerta premium sale a 11,99 euro al mese) si confrontano, ricorda Mediobanca, con i 4,99 euro/mese di Mediaset Infinity (costo che vale per un anno, poi va a 6,99 euro) e con il prezzo di entrata di Sky Online a 9,99/mese.   Continua...