Bpm, primo M&A non passo definitivo, possibile altra operazione - AD

mercoledì 21 ottobre 2015 13:54
 

ROMA, 21 ottobre (Reuters) - Per Pop Milano un'iniziale aggregazione con un altro istituto potrebbe non essere conclusiva ma può aprire opportunià per un successivo merger in futuro.

Lo ha detto l'AD Giuseppe Castagna a margine dell'esecutuivo Abi ribadendo che l'obiettivo della banca è quello di accelerare i tempi per una fusione e di portare l'operazione all'approvazione dei soci insieme alla trasformazione in Spa all'assemblea di aprile che rinnoverà il Cds.

"E' già difficile farlo in due, figuriamoci in tre", ha risposto Castagna a chi gli chiedeva della possibilità di aggregare più di due soggetti.

Tuttavia secondo l'AD "non è detto che sia un passo definitivo, può essere un primo passo per avere l'opportunità di proseguire il processo di aggregazione anche in futuro".

Quanto alla scelta del partner Castagna ha inoltre ribadito che "la ricognizione è in corso" e che "è giusto esaminare tutte le possibili soluzioni...facendo un passo avanti tutti, e non pensando solo agli interessi locali".

Sui tempi "se si risucisse a fare tutto per aprile sarebbe un segnale forte di volontà di progredire in questa riforma delle popolari", ha sottolineato l'AD.

(Stefano Bernabei)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia