C.Suisse, utile giù, Ceo annuncia aumento capitale e ristrutturazione

mercoledì 21 ottobre 2015 08:56
 

ZURIGO, 21 ottobre (Reuters) - Credit Suisse ha annunciato un piano per due aumenti di capitale in cui punta a raccogliere poco più di 6 miliardi di franchi, in parallelo a un piano di ristrutturazione, che comprende una serie di cambi al vertice.

Il pacchetto di misure è stato reso noto stamane dal Ceo Tidjan Thiam, da circa quattro mesi alla guida del secondo gruppo bancario elvetico, e prevede un taglio dei costi pari a 2 miliardi di franchi entro la fine del 2018, quando la base dei costi dovrà oscillare tra 18,5-19 miliardi di franchi.

Il gruppo ha anche annunciato i risultati del terzo trimestre, da cui è emerso un calo dell'utile netto del 24% a 779 milioni di franchi, a fronte di un consensus Reuters pari a 921 milioni di franchi.

Thiam ha spiegato che Credit Suisse intende focalizzarsi sulla gestione dei patrimoni più consistenti, mettendo in secondo piano l'investment banking.

I due aumenti di capitale comprendono un private placement da 1,35 miliardi di franchi e una sottoscrizione riservata agli azionisti di circa 4,7 miliardi di franchi.

In questo modo, Thiam spera di rafforzare la posizione patrimoniale, che vede la banca indietro rispetto ai concorrenti e rappresenta un elemento di preoccupazione per gli investitori.

Il piano di ristruttuazione comprende tagli al personale: verranno tagliate 1.600 posizioni in Svizzera nei prossimi tre anni e la riduzione dello staff dell'investment banking a Londra.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia