PUNTO 3-Pop Spoleto, indagato governatore Bankitalia Visco -documento

martedì 20 ottobre 2015 17:04
 

(aggiunge dettagli da certificato)

di Ilaria Polleschi

MILANO, 20 ottobre (Reuters) - La procura di Spoleto ha iscritto sul registo degli indagati il governatore di Banca d'Italia Ignazio Visco e altre sette persone nell'ambito di un'inchiesta per truffa e corruzione, nata da un esposto di piccoli azionisti della Banca popolare di Spoleto.

E' quanto si evince da un documento della procura di Spoleto che Reuters ha potuto visionare e da quanto dichiarato dall'avvocato Riziero Angeletti, firmatario dell'esposto che raggruppa circa un centinaio di soci di minoranza della banca.

"Ho chiesto la certificazione ex articolo 335 del codice di procedura penale e risultano le iscrizioni (nel registro degli indagati) di Visco e altri", spiega il legale al telefono con Reuters relativamente all'inchiesta, anticipata stamani dal Fatto quotidiano.

La Banca d'Italia non è invece a conoscenza di alcuna iniziativa giudiziaria a riguardo, secondo quanto riferito stamani da una fonte dell'istituto centrale.

Il procuratore di Spoleto Gennaro Iannarone, contattato da Reuters, ha preferito non fare commenti.

Pop Spoleto nel 2013 è stata sottoposta a commissariamento (annullato poi a febbraio dal Consiglio di Stato ) e venduta al Banco Desio l'anno scorso.

Dalla comunicazione di iscrizione di parte offesa, visionata da Reuters, risultano indagati - oltre a Visco - anche i commissari nominati da Bankitalia, i componenti del Comitato di sorveglianza e l'attuale vicepresidente di Banco Desio, Stefano Lado. Banco Desio non ha voluto fare commenti.   Continua...