Pop Vicenza, "storia di successo" per Vigilanza Bce - Nouy

lunedì 19 ottobre 2015 18:09
 

FRANCOFORTE 19 ottobre (Reuters) - La Bce è fiduciosa sull'operato del nuovo management di Pop Vicenza che ha già avviato una serie di misure correttive volte a rafforzare in primo luogo la situazione patrimoniale tenendo conto anche degli accertamenti ispettivi della stessa Banca centrale.

Lo ha dichiarato la responsabile della supervisione della Bce Danièle Nouy nel corso di un'audizione al comitato economico del Parlamento Europeo.

"Abbiamo scoperto alcune problematiche... di governance, di accantonamenti e la necessità di fondi propri aggiuntivi", ha detto Nouy.

"La banca ha un nuovo management che sta lavorando molto duramente per trovare soluzioni. Sono molto fiduciosa che saranno trovate, e in particolare dato che molto è stato già fatto", ha aggiunto Nouy che ha definito come una "storia di successo" l'azione di vigilanza svolta dalla Bce sulla popolare vicentina.

Le ispezioni della Bce hanno avuto per oggetto la gestione e la governance dei rischi di mercato e i profili connessi con l'operatività in azioni proprie. In particolare le verifiche hanno fatto emergere, per diverse posizioni, un meccanismo di sottoscrizione delle azioni negli ultimi aumenti di capitale facendo uso di finanziamenti erogati dalla banca.

Un meccanismo sul quale ha acceso un faro la procura di Vicenza indagando il presidente Gianni Zonin, l'ex Dg Samuele Sorato e altri quattro esponenti.

Anche dietro sollecitazione della Vigilanza la banca ha anche nominato un nuovo AD, Francesco Iorio, in sostituzione del precedente consigliere delegato. Il nuovo management ha tenuto conto dei rilievi del team ispettivo della Bce nell'ultima semestrale che ha fatto registrare una significativa flessione dei coefficienti patrimoniali scesi sotto il minimo regolamentare dell'8%.

(Francesco Canepa)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia