Intesa SP, Giovanni Bazoli sarà presidente emerito con nuova governance-fonte

venerdì 16 ottobre 2015 18:49
 

MILANO, 16 ottobre (Reuters) - Il nuovo statuto di Intesa Sanpaolo, che sancisce il passaggio dal duale alla governance monistica di tipo anglosassone, prevede l'introduzione della figura del presidente emerito, carica che sarà assegnata all'attuale presidente del Cds Giovanni Bazoli.

Lo riferisce una fonte vicina alla situazione, aggiungendo che la carica non sarà retribuita e durerà tre anni.

Secondo il nuovo statuto il presidente emerito potrà prendere parte a riunioni con funzioni consultive su richiesta del presidente o dell'AD o di entrambi e collaborerà con il presidente del Cda per le iniziative culturali della società.

Dieci giorni fa Bazoli aveva annunciato, in occasione dell'inaugurazione della Casa del Manzoni a Milano, che la sua avventura milanese sta per finire.

Il banchiere, che a dicembre compie 83 anni, ha guidato la banca in tutte le fasi importanti della sua storia, dal Nuovo Banco Ambrosiano, nato dalle ceneri del Banco Ambrosiano, fino alle fusioni prima con Comit poi con Sanpaolo-Imi che hanno portato all'attuale Intesa Sanpaolo.

(Gianluca Semeraro)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia