Insider trading, sequestro da 1,3 mln a ex AD Safilo Vedovotto

giovedì 15 ottobre 2015 19:02
 

MILANO, 15 ottobre (Reuters) - La Guardia di Finanza, su disposizione della procura di Milano, ha effettuato un sequestro preventivo del valore complessivo di un milione e 343.396 euro a carico dell'ex AD di Safilo Roberto Vedovotto, nell'ambito di una inchiesta in cui è indagato per insider trading.

Lo si apprende dal decreto di sequestro che Reuters ha potuto leggere. Non è stato possibile al momento ottenere un commento da Vedovotto, contattato via mail.

L'indagine, condotta dal pm Mauro Clerici, si basa sull'accusa che Vodovotto, AD di Safilo fino all'ottobre 2013, una volta passato al gruppo francese Kering come Ceo del settore Eyewear, partecipò alla decisione di chiudere anticipatamente il contratto di licenza Gucci proprio con Safilo, e utilizzò questa informazione privilegiata per fare trading, e cioè vendere le sue azioni Safilo prima che l'annuncio dello stop al contratto per il marchio Gucci facesse crollare il titolo.

In base agli accertamenti Consob, si legge nel decreto, Vedovotto sapeva della risoluzione anticipata di quel contratto da metà maggio 2014, mentre è stata poi resa pubblica solo il 2 settembre 2014.

In data 27 maggio 2014, scrive la procura, l'ex AD Safilo diede ordine di vendere sul Mta, in tre tranches, le azioni Safilo Group che aveva in portafoglio in seguito all'esercizio delle stock option che aveva ricevuto come amministratore delegato.

Nel decreto si ricorda che il 3 settembre, dopo l'annuncio dell'addio al marchio Gucci, il titolo Safilo Group perse il 27,38% del prezzo sul Mta.

Del milione e oltre 300.000 euro del sequestro preventivo effettuato dalla Gdf, fanno parte un milione e 114.396 euro su un conto corrente del manager, azioni di Kering Eyewear per un valore di 54.400 euro e una Ferrari California del valore di 174.600.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia