PUNTO 2-Mps, Bankitalia, Consob e risparmiatori chiedono costituzione parte civile a Milano

lunedì 12 ottobre 2015 18:40
 

(Aggiunge precisazione Fondazione)

MILANO, 12 ottobre (Reuters) - Nell'udienza preliminare del procedimento sulla ristrutturazione del derivato Alexandria, posseduto da Mps attraverso un contratto stipulato con Nomura, a carico tra l'altro dell'ex presidente dell'istituto senese Giuseppe Mussari, hanno chiesto di costituirsi parte civile Bankitalia, Consob, la stessa Mps, Codacons e altre associazioni di consumatori oltre a migliaia di risparmiatori e piccoli azionisti.

E' quanto hanno riferito fonti legali nel giorno in cui prende il via l'udienza preliminare a Milano.

In particolare, Fondazione Mps ha chiesto di costituirsi parte civile soltanto contro l'ex responsabile dell'area finanza dell'istituto senese Gianluca Baldassarri e contro i due manager dipendenti di Nomura al momento della ristrutturazione di Alexandria, Sadeq Sayeed e Raffaele Ricci.

Mps invece ha chiesto di costituirsi parte civile contro tutti gli ex vertici dell'istituto senese.

La Fondazione ha poi precisato in una nota di aver già chiesto a Mussari e Vigni "ogni danno patrimoniale e non patrimoniale (ivi compresi quello da illecito) nel processo civile pendente davanti al Tribunale di Firenze".

I giudici inoltre hanno respinto la richiesta degli avvocati di Nomura di dichiarare prescritta la posizione della banca d'affari come società, sostenendo che c'è stato un difetto di notifica nell'atto di chiusura indagini.

Lo scorso aprile la procura di Milano ha chiesto il rinvio a giudizio per falso in bilancio e manipolazione del mercato per Mussari, per l'ex-direttore generale Mps Antonio Vigni, per Baldassarri e altri, oltre che per la banca e Nomura in base alla legge 231 sulla responsabilità degli enti.

Tutti gli interessati hanno sempre respinto ogni addebito.   Continua...