Banca d'Inghilterra conferma tassi, vede outlook debole per inflazione

giovedì 8 ottobre 2015 13:19
 

LONDRA, 8 ottobre (Reuters) - I membri del comitato di politica monetaria di Banca d'Inghilterra hanno votato ad ampia maggioranza (8-1) per la conferma del costo del denaro a 0,5%, mostrando di non avere fretta di operare una prima stretta monetaria, alla luce di un outlook sull'inflazione relativamente debole.

La banca centrale ritiene infatti che le pressioni sui costi nel mercato del lavoro britannico stiano salendo troppo lentamente per riportare l'inflazione verso il target del 2%.

Per il terzo trimestre Banca d'Inghilterra stima una crescita del Pil pari allo 0,6%.

Per l'istituto centrale britannico l'economia del Regno Unito, dopo un periodo di crescita oltre la media, potrebbe leggermente indebolirsi, come fanno presagire le recenti revisioni al ribasso di una serie di dati, insieme ai tagli di spesa del governo.

Confermato, infine, a 375 miliardi di sterline l'importo del quantitative easing, livello ormai raggiunto da tempo.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia