Canone Rai in bolletta, Autority aperta a soluzioni pragmatiche- Bortoni

mercoledì 7 ottobre 2015 11:36
 

MILANO, 7 ottobre (Reuters) - L'Autorità per l'Energia è disponibile a trovare soluzioni praticabili per inserire il canone Rai nella bolletta elettrica, ma occorre fare attenzione a non aumentare i contenziosi.

È questa la posizione dell'Autorità espressa dal presidente, Guido Bortoni sulla proposta lanciata domenica scorsa dal premier Matteo Renzi.

"Dobbiamo stare attenti che dal connubio fra un sistema elettrico, che lamenta tassi di morosità e di sofferenze nel pagamento delle bollette, e un meccanismo di riscossione del canone Rai che, leggo dalle stime, presenterebbe in evasione del 25%, non si tragga un ibrido che funziona ancora peggio quanto a regolarità di funzionamento finanziario", ha detto Bortoni a margine del festival dell'acqua.

Tuttavia rileva che "non difetta l'inventiva per dare una risposta fattiva alla riscossione del canone televisivo, se il governo riterrà il nostro ausilio, anche grazie alle strutture informatico-anagrafiche già oggi disponibili nel mercato elettrico".

Secondo Bortoni, "l'importante è che l'inventiva venga sempre bilanciata con una sana dose di pragmatismo circa la praticabilità delle diverse soluzioni in campo e, soprattutto, che l'inventiva non origini soluzioni che alzino il livello delle liti e dei contenziosi di cui sinceramente questo paese non ha bisogno".

Ieri il presidente Enel Patrizia Grieco ha espresso perplessità sulla possibilità di inserire il canone in bolletta.

(Giancarlo Navach)

  Continua...