BORSE ASIA-PACIFICO ai massimi da 7 settimane dopo rialzo petrolio

mercoledì 7 ottobre 2015 09:06
 

INDICE                      ORE  8,50   VAR %    CHIUS. 2014
 ASIA-PAC.                   416,88      1,92     467,23
 TOKYO                       18.322,98   0,75     17.450,77
 HONG KONG                   22.297,08   2,13     23.605,04
 SINGAPORE                   2.945,95    1,68     3.365,15
 TAIWAN                      8.495,23    1,20     9.307,26
 SEUL                        2.005,84    0,76     1.915,59
 SHANGHAI COMP               chiusa      -        3.234,68
 SYDNEY                      5.197,90    0,59     5.411,02
 MUMBAI                      26.975,33   0,16     27.499,42
 
    7 ottobre (Reuters) - Le borse dell'area Asia-Pacifico restano positive sui
massimi da sette settimane, sostenute da un recupero nei prezzi del petrolio che
ha dato fiato ai titoli legati alle materie prime e alle valute dell'area,
mentre la Banca del Giappone ha mantenuto ferma la sua politica monetaria
rinviando a fine ottobre le sue mosse a sostegno dell'economia giapponese.
    L'indice MSCI, che non comprende Tokyo, alle 8,45 guadagna
1,6% al massimo dal 20 agosto. L'indice giapponese Nikkei ha chiuso in
rialzo dello 0,75%.
    Il Brent ha toccato il massimo da un mese di 52,53 dollari al
barile, salendo ancora dell'1,1% in Asia dopo il rialzo del 5,4% di ieri.
    In evidenza il gigante degli smartphone Samsung Electronics che
guida i rialzi con un balzo dell'8,7% dopo aver preannunciato il suo primo utile
trimestrale da due anni grazie alle forti vendite di chips e schermi, anche se
per gli analisti ha aiutato molto la debolezza dello won sudcoreano.
    SYDNEY ha segnato il terzo rialzo di fila in chiusura di seduta
finendo a +0,6% grazie alle azioni legate alle materie prime e al settore
dell'energia, che hanno mostrato rialzi a doppia cifra con LNG, Santos
 e Origin, sostenuti dalla ripresa dei prezzi petroliferi.
    SHANGAI resta ancora chiusa per festività e riaprirà domani. 
    HONG KONG brillante, con un rialzo superiore al 2% spinto da banche e
finanzari e ancora dai titoli dell'energia. Bank of China sale quasi
del 3%, Industrial and Commercial Bank of China Ltd del 2,4% e BOC
Hong Kong Holdings Ltd sopra il 2%. Le società energetiche sono anche
in rialzo sulla scia del recupero dei prezzi del petrolio con CNOOC 
che è balzata del 9,1%, PetroChina del 7,1%, e Kunlun del
5,4%. Brillante Prada che sale del 6,3% circa.
    TAIWAN è in rialzo dell'1,2%, mentre SEUL ha un progresso
dello 0,76% sostenuta anche oggi dal balzo di Samsung Electronics dopo la
guidance positiva per il terzo trimestre.
     
    
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia