Rcs Libri, Mondadori per tradizione rispetta libertà autori -Bazoli

martedì 6 ottobre 2015 13:17
 

MILANO, 6 ottobre (Reuters) - Giovanni Bazoli è contento di non aver avuto alcuna responsabilità decisionale nella cessione da parte di Rcs della divisione Libri a Mondadori ma ritiene che questa operazione non avrà impatto sulla linea editoriale della società ceduta.

"Continuerò a leggere i libri anche perché mi pare che sia una prassi e una tradizione della casa Mondadori di lasciare una totale libertà ai propri autori e quindi di rispettare anche le caratteristiche delle varie case editrici che prima ancora della Rizzoli sono state assorbite", ha detto Bazoli, presidente del consiglio di sorveglianza di Intesa Sanpaolo, tra gli azionisti di Rcs.

"Non ho responsabilità in questa decisione perché sono fuori dal cda e sono contento di non aver avuto responsabilità", ha poi aggiunto.

Domenica sera, al termine di mesi trattative, Rcs ha annunciato di aver firmato il contratto per la cessione dell'intera partecipazione detenuta in Rcs Libri a Mondadori al prezzo di 127,5 milioni di euro.

(Gianluca Semeraro)

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia