Intesa SP apre a consolidamento europeo, ma ora non in programma - Bazoli

martedì 6 ottobre 2015 12:55
 

MILANO, 6 ottobre (Reuters) - Intesa SanPaolo valuterà sicuramente, quando ci saranno le condizioni, opportunità di crescita esterna in Europa ma non in Italia e ritiene che una fusione con Unicredit non abbia senso.

Lo ha detto il presidente del Consiglio di Sorveglianza Giovanni Bazoli, aggiungendo che al momento non è in programma o in esame alcun progetto di crescita esterna e che nessun dossier su una fusione con Unicredit è stato presentato ai vertici della banca.

"Quando ci saranno le condizioni sicuramente valuteremo anche una crescita esterna, ma da questo punto di vista non ha senso un progetto di integrazione o acquisizione di banche italiane", ha detto Bazoli, a margine di un evento, commentando le recenti voci di una fusione con Unicredit con un "non sta né in cielo né in terra".

"Meglio un consolidamento a livello europeo che però allo stato non è in esame o in programma", ha aggiunto.

(Gianluca Semeraro)

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia