BORSE CINA, secondo giorno in forte recupero dopo misure sostegno

venerdì 10 luglio 2015 08:27
 

SHANGHAI, 10 luglio (Reuters) - L'azionario cinese è in forte rialzo per il secondo giorno consecutivo, recuperando la frenetica caduta vista a inizio di settimana con il mercato che ha ritrovato fiducia dopo le misure di sostegno del governo.

L'indice CSI300 quello delle maggiori aziende quotate del paese sta salendo, poco dopo le 8,00 ora italiana, del 6,33%, dopo aver chiuso giovedì con un analogo progresso.

L'indice Shanghai Composite sale alla stessa ora del 5,53%, rialzo che porta il progresso nella settimana a circa il 6%.

Questo ritrovato umore positivo si riflette anche sul mercato di Hong Kong, dove il rialzo supera il 2,3%.

"Gli investitori cinesi si muovono in massa. Dopo le vendite da panico che hanno fatto crollare il mercato, ora i prezzi stanno cominciando a muoversi nella direzione opposta" ha detto Samuel Chien, partner del fondo hedge di Shanghai BoomTrend Investment Management Co.

La ritrovata tranquillità sul mercato è conseguente a una serie di misure del governo nel tentativo di bloccare una discsa del mercato che ha fatto arretrare gli indici del 30% circa in sole tre settimane.

Le misure includono il divieto per i grandi azionisti delle quotate di cedere azioni nei prossimi tre mesi, l'acquisto diretto sul mercato attraverso istituti pubblici sostenuti dalla liquidità della banca centrale e limitazioni alle attività di vendite allo scoperto su titoli e derivati.

Una sola azione, quella della società di trading Jiliin Chengcheng Group ha segnato variazioni in rosso oggi, con le altre azioni delle 1.458 quotate in rialzo, molte delle quali a doppia cifra.

Le banche hanno performato peggio del mercato con l'indice CSI300 del settore in rialzo solo del 3,1%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia