PUNTO 2-Gasdotto Tap, presidente azero apre a ingresso Snam in capitale

giovedì 9 luglio 2015 16:14
 

* Aliyev: Nessun problema se qualcuno vuole cedere quote ad altri

* Presidente azero conferma avvio gasdotto al 2020

* Infrastruttura contribuirà a sicurezza energetica Europa (Aggiunge altri dettagli, dichiarazioni)

di Giancarlo Navach

RHO-PERO, 9 luglio (Reuters) - L'Arzebaijan apre all'ingresso di Snam nel progetto del gasdotto Tap che porterà a partire dal 2020 il gas azero in Puglia. Un'infrastruttura che assume un ruolo sempre più importante sul fronte della diversificazione dell'approvvigionamento energetico alla luce del nuovo stop odierno di Gazprom alla realizzazione del gasdotto South Stream-Turkish Stream.

"Perché no, penso di sì", ha così risposto il presidente azero, Ilham Aliyev, a margine della giornata del Paese all'Expo 2015. Il presidente ha poi aggiunto: "se qualcuno vuole distribuire le proprie quote ad altre società non vedo alcun problema".

Quanto alla tempistica sulla realizzazione del progetto, Aliyev ha confermato che "tutto dovrebbe essere pronto al 2020".

L'AD di Snam, Carlo Malacarne, ha di recente espresso l'intenzione di entrare nel progetto con una quota del 20%.

Attualmente i principali azionisti di Tap sono: Enagas, Fluxys, quest'ultima alleata con Snam in altri business, con quote rispettivamente del 16% e del 19%, BP con il 20%, Statoil con il 20%, Socar con il 20% e la svizzera Axpo (5%).   Continua...