BORSA USA in ribasso su Grecia e dati lavoro, bene BP e HealthNet

giovedì 2 luglio 2015 18:45
 

NEW YORK, 2 luglio (Reuters) - Gli indici di Wall Street proseguono in moderato ribasso, penalizzati dalle parole del Fondo Monetario Internazionale sulla possibilità che la Grecia abbia bisogno di una ulteriore consistente svalutazione del debito.

L'azionario di New York risente anche del dato sulla creazione di posti di lavoro a giugno, che ha deluso le attese.

Il titolo quotato negli Usa di BP balza del 5% circa dopo che la compagnia petrolifera ha raggiunto un accordo per chiudere le vertenze per lo sversamento di greggio nel Golfo del Messico pagando 18,7 miliardi di dollari.

HealthNet brillante (+10% circa) dopo che Centene ne ha annunciato l'acquisizione per 6,3 miliardi di dollari.

Xoom in volo (+22% circa) sull'acquisizione di PayPal, divisione di eBay (poco mossa).

Tra gli altri titoli in evidenza, Western Union cade (-5% circa) dopo che Evercore ISI ne ha tagliato il rating a hold da buy.

Tesla Motors beneficia (+2% circa) dell'incremento del 52% registrato dagli ordini del Model S nel secondo trimestre.

Ottimo debutto per Natera (+30% circa), società che produce test non invasivi per l'individuazione di malattie prenatali.

Attorno alle 18,35 italiane, il Dow Jones scende dello 0,31%, l'indice S&P 500 arretra dello 0,23% e il Nasdaq perde lo 0,34%.   Continua...