Italia, Pmi servizi giugno a massimo 12 mesi - Markit

venerdì 3 luglio 2015 09:46
 

ROMA, 3 luglio (Reuters) - Il terziario italiano mostra a giugno la migliore perfomance degli ultimi 12 mesi, cementando la prospettiva di un proseguimento della crescita economica - per quanto a ritmi modesti - nel corso del secondo trimestre.

Lo dice l'indagine congiunturale mensile sui direttori acquisto nel settore dei servizi elaborata da Markit e Adaci, segnalando un indice sulla fiducia che passa a 53,4 da 52,5 di maggio, superando ampiamente la mediana delle 16 aspettative Reuters che ne prospettava una lettura invariata.

Il valore è di oltre tre punti sopra la soglia dei 50, discrimine tra crescita e contrazione.

Tra le singole categorie dell'indice generale la voce relativa ai nuovi ordini rallenta da 52,9 a 52,7, minimo da quattro mesi a questa parte, e peggiorano rispetto ai livelli di maggio anche le componenti occupazione e fiducia, quest'ultima sui minimi dell'anno.

Markit spiega che la maggioranza delle società nel settore dei servizi si dichiara sull'anno prossimo decisamente fiduciosa, anche se alcune aziende temono un deterioramento delle condizioni generali del comparto con la chiusura dell'Expo milanese a fine ottobre.

L'indicatore composito, una sintesi tra manifattura e servizi, segna a giugno un valore di 54,0 da 53,7 del mese precedente.

Pubblicata l'altroieri, l'indagine sul manifatturiero di giugno segnala il quinto mese consecutivo di espansione ma a ritmo leggermente rallentato, con un valore di 54,1 da 54,8 di maggio.

Dopo tre anni consecutivi di recessione, la più lunga del dopoguerra, il prodotto interno lordo nazionale è tornato a crescere al ritmo congiunturale di 0,3% nel primo trimestre.

  Continua...