Grecia, mancato rimborso Fmi è ritardo non default immediato-Nowotny

martedì 30 giugno 2015 19:33
 

VIENNA, 30 giugno (Reuters) - Il mancato pagamento oggi da parte della Grecia degli 1,6 miliardi di euro dovuti al Fmi può essere visto come un ritardo nel rimborso più che come un default.

Lo ha detto il banchiere centrale austriaco Ewald Nowotny.

"Oggi, quando il pagamento al Fmi era dovuto, non è stato fatto. Questo non è immediatamente un caso di default. Piuttosto, è un ritardo nel rimborso", ha affermato il banchiere centrale, aggiungendo tuttavia che la scelta del governo di respingere le proposte di accordo della zona euro ha messo la Grecia in un fase nuova e rischiosa.

"Non voglio fare speculazioni, ma penso sia chiaro che il rifiuto delle proposte che sono giunte dalle istituzioni europee significa che un capitolo si è chiuso e che se ne apre un secondo, che sarà rischioso e difficoltoso, ossia per come il paese procederà senza l'accesso alla liquidità della Bce", ha aggiunto Nowotny.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia