Energia, prezzo elettricità in calo, Enel e A2A più esposte - Moody's

martedì 30 giugno 2015 11:19
 

ROMA, 30 giugno (Reuters) - Moody's Investors Service prevede che in Italia i prezzi dell'elettricità si manteranno in un intervallo di 42-47 euro per megawattora fino al 2020, in calo dagli attuale 48-51 euro/Mwh.

Il previsto calo, secondo l'agenzia di rating, è il risultato della combinazione di prezzi del gas più bassi, debole domanda ed eccesso di capacità produttiva.

"Ci aspettiamo che il sistema dell'elettricità rimarrà caratterizzato da un eccesso dell'offerta, nonostante la chiusura di diversi impianti termoelettrici più vecchi", scrive Moody's.

Maggiormente esposte al declino dei prezzi, per l'agenzia, sono Enel (Baa2, outlook stabile), A2A (Baa3, stabile), Edison (Baa3, stabile) e Compagnia Valdostana delle Acque (CVA - Baa1, stabile), data la loro significativa attività di generazione elettrica in Italia, mentre Hera (Baa1, stabile) e Acea (Baa2, stabile) sono meno esposte.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia