Fincantieri, sequestro aree cantiere di Monfacolone

martedì 30 giugno 2015 09:13
 

MILANO, 30 giugno (Reuters) - Il comando dei Carabinieri per la Tutela dell'Ambiente di Udine, su disposizione del Tribunale penale di Gorizia, ha effettuato il sequestro preventivo di alcune aree del cantiere di Fincantieri a Monfalcone.

Lo comunica una nota del gruppo cantieristico ricordando che la richiesta delle misura cautelare riguarda un'indagine avviata a maggio del 2013, inizialmente respinta dal Tribunale di Gorizia anche in sede di appello, poi accolta nel ricorso in Cassazione.

Il sequestro riguarda aree del cantiere destinate alla selezione dei residui di lavorazione, strategiche nell'ambito del ciclo produttivo

In ottemperanza al provvedimento del Tribunale, Fincantieri ha sospeso da oggi l'attività lavorativa di tutto il personale coinvolto nel ciclo produttivo del cantiere di Monfalcone.

Fincantieri assumerà "con urgenza tutte le opportune iniziative in sede giudiziaria al fine di ottenere la revoca di detta misura che considera particolarmente gravosa anche in ragione dei danni che il permanere degli effetti della stessa potrebbe provocare", spiega nella nota.

Per il testo integrale del comunicato i clienti Reuters possono cliccare su

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia