BORSE ASIA-PACIFICO-Indici in rialzo nonostante Grecia, male Shanghai

mercoledì 1 luglio 2015 09:11
 

INDICE                        ORE  8,45    VAR %    CHIUS. 2014
 ASIA-PAC.                        478,94     0,61       466,23
 TOKYO                         20.329,32     0,46    17.450,77
 HONG KONG                     26.250,03     1,09    23.605,04
 SINGAPORE                      3.322,84     0,17     3.365,15
 TAIWAN                         9.375,23     0,56     9.307,26
 SEUL                           2.097,89     1,14     1.915,59
 SHANGHAI COMP                  4.056,37    -5,16     3.234,68
 SYDNEY                         5.515,70     1,04     5.411,02
 MUMBAI                        27.937,00     0,56    27.499,42
 
    1 luglio (Reuters) - L'azionario asiatico è in rialzo
stamani, con gli investitori che non sembrano aver dato troppo
peso alla notizia che la Grecia è la prima economia sviluppata
in default su un prestito del Fmi.
    "Ci sono così tanta incertezza, speculazioni, verità e mezze
verità che molti mercati sono in sospeso, in attesa di vedere
che succede", ha detto Emma Lawson, senior currency strategist
di National Australia Bank.
    Alle 8,45 ora italiana l'indice regionale dell'Asia-Pacifico
MSCI, che non comprende Tokyo, guadagna lo
0,61%. L'indice giapponese Nikkei ha chiuso la seduta a
+0,46%.
    Dati misti dalla Cina, dove le indagini mostrano un'attività
fiacca nelle fabbriche ma una ripresa del settore servizi, segno
che la transizione verso un'economia più orientata ai
consumatori procede.
    A Wall Street il Dow è salito dello 0,1%, mentre lo
S&P 500 ha guadagnato lo 0,3% e il Nasdaq lo
0,6%.
    Ci sono sate poche reazioni sui mercati alla conferma da
parte del Fondo monetario internazionale che Atene non ha
ripagato il prestito da 1,6 miliardi di euro in scadenza ieri.
    I ministri europei delle Finanze oggi si consulteranno sulla
richiesta del premier greco Alexis Tsipras di un nuovo prestito
a due anni per ripagare debiti che ammontano a quasi 30 miliardi
di euro.
    Gli investitori sperano ancora in un accordo per tenere la
Grecia nell'eurozona.
    In controtrend SHANGHAI, che perde oltre il 5%
nonostante le recenti misure adottate dal governo per fermare la
paura che da due settimane determina il sell-off.
    HONG KONG è in territorio positivo; Prada 
perde lo 0,9% circa.    
    
    
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia