Poste, decisione Agcom consente attuazione piano in vista quotazione - Caio

venerdì 26 giugno 2015 13:50
 

ROMA, 26 giugno (Reuters) - La decisioni giunte ieri da Agcom sulle modalità di erogazione del servizio postale consentono al gruppo Poste italiane di dare il via al piano quinquennale in vista della quotazione in borsa.

Lo ha detto oggi in una nota l'ad Francesco Caio, dopo che ieri l'Agenzia per le garanzie nelle comunicazioni ha dato il sostanziale via libera alla richiesta di Poste di effettuare le consegne della posta a giorni alterni.

"La giornata di ieri diventa un importante passaggio nell'attuazione di questo piano: da una parte le decisioni dell'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni che abilitano la trasformazione del servizio postale, dall'altra un primo positivo riscontro da possibili investitori internazionali che hanno manifestato interesse per il piano industriale di Poste", si legge nel comunicato.

"Questa riforma consente a Poste di mantenere e preservare la sua missione di servizio universale e di inclusione attraverso un processo, la privatizzazione, necessario per garantire la capacità di finanziare la sua crescita e l'innovazione della sua offerta di servizi", aggiunge la nota.

In una prima delibera sulle consegne, l'Agcom ha indicato un calendario di attuazione in tre fasi successive, mentre con una seconda delibera ha stabilito che dal prossimo primo ottobre il costo del servizio per la posta ordinaria formato standard sarà di 0,95 euro a invio.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia