Grecia, Fmi su medesima linea con altri creditori - Lagarde

giovedì 25 giugno 2015 17:44
 

MILANO, 25 giugno (Reuters) - Il Fondo monetario internazionale e gli altri creditori della Grecia sono uniti nella loro posizioni verso Atene, mentre prosegue la trattativa per raggiungere un accordo che eviti la bancarotta del paese.

Lo ha detto il direttore del Fmi Christine Lagarde al termine della riunione odierna dell'Eurogruppo, che si è concluso senza un accordo e che è stato riconvocato per sabato mattina.

"Abbiamo lavorato per due giorni e due notti e lavoreremo ancora. Ci è stata consegnata una proposta da parte greca all'ultimo momento e abbiamo bisogno di capire come può essere conciliata, se ci sono buone misure che possiamo includere" ha dichiarato Lagarde. "Tutto quello che posso dire è che le tre istituzioni sono state assolutamente sulla medesima linea nella ultime settimane e continueremo a lavorare in questo modo. Vogliamo mostrare flessibilità ed essere il più pro-crescita possibile. La cosa deve essere bilanciata".

Intanto da Washington il portavoce Gerry Rice ha sottolineato che il Fmi non concederà deroghe alla scadenza da 1,6 miliardi di euro dovuta dalla Grecia il 30 giugno.

"Per politica di lunga data il Fondo non estende le scadenze dei pagamenti" ha risposto il portavoce ad una domanda sui margini di flessibilità su tale data.

Il portavoce ha aggiunto che in caso di mancato pagamento il direttore Lagarde darà immediata comunicazione al board del Fondo, vista l'importanza della questione.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia