Grecia, nostra proposta simile a creditori, accordo possibile - funzionario

giovedì 25 giugno 2015 13:33
 

BRUXELLES, 25 giugno (Reuters) - La nuova proposta di compromesso, presentata dall'esecutivo ellenico per arrivare a un accordo con i creditori internazionali per sbloccare i fondi necessari ad evitare il default ad Atene, presenta soltanto qualche "piccola" divergenza rispetto al documento di Ue, Fmi e Bce, non tale da giustificare l'impossibilità di un'intesa.

Lo riferisce un alto funzionario del governo greco, mentre stanno iniziando a Bruxelles i lavori del nuovo Eurogruppo.

"La proposta del governo è esauriente. Le differenze sono poche, non possono fare saltare l'accordo", commenta.

Sempre secondo il funzionario, il documento illustra misure di stimolo alle entrate che compensino l'impatto di mantenere il regime di Iva agevolata di cui godono le isole.

"Mi stupisce che continuino a chiedere provvedimenti simili per modificare qualcosa per cui abbiamo già proposto una soluzione qualitativa che loro però non accettano", aggiunge.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia