Acea, no impatti da tensioni al comune di Roma - Irace

giovedì 25 giugno 2015 10:26
 

MILANO, 25 giugno (Reuters) - Nessun impatto fra le tensioni al comune di Roma e la sua controllata Acea che si candida ad avere un ruolo di aggregatore fra le utility nel centro Italia.

Lo ha detto l'AD della multiutility, Alberto Irace, a margine di un convegno a Mediobanca.

"Sicuramente non vedo nessun possibile impatto dalla situazione politica su Acea. I rapporti sono buoni e stabili e (il Comune di Roma) ha un atteggiamento discreto", ha detto Irace. Il comune attraverso Rona Capitale detiene il 51% di Acea.

Il manager ha poi aggiunto che "i rapporti commerciali fra Acea e il comune sono chiari. C'è un perimetro limitato, peraltro più limitato del passato".

Acea fornisce al comune capitolino l'acqua e non più l'energia elettrica, ha precisato.

Quanto al capitolo acquisizioni, Irace ha detto che "Acea ha diverse quote di minoranza in altre società in giro per l'Italia. Se partisse il risiko, siamo un player radicato e potenziale aggregatore".

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia