PUNTO 1-Grecia, Tsipras a Bruxelles per appianare divergenze con creditori

mercoledì 24 giugno 2015 15:16
 

(Riscrive con dettagli, contesto)

ATENE/BRUXELLES, 24 giugno (Reuters) - I creditori internazionali hanno chiesto che Atene apporti migliorie alle proposte sul pacchetto di riforme in un tentativo dell'ultima ora di trovare un accordo che scongiuri il default.

Fonti vicine ai negoziati hanno riferito che i creditori hanno presentato ad Atene alcune contro-proposte per superare le divergenze, in vista dell'Eurogruppo, in agenda per le 19 italiane.

Prima di volare a Bruxelles dove incontrerà i creditori, il premier greco Alexis Tsipras ha criticato la posizione di "alcuni" creditori definendola incomprensibile. "La non approvazione delle misure compensative non è mai accaduta prima. Nè in Irlanda nè in Portogallo, da nessuna parte", ha scritto Tsipras su Twitter.

"Questo atteggiamento può solo significare due cose: o non vogliono l'accordo o sono al servizio di interessi specifici in Grecia", ha aggiunto.

I mercati finanziari hanno reagito nervosamente alle parole del premier greco: gli investitori si sono buttati a capofitto sull'obbligazionario tedesco, tradizionale bene rifugio, e l'euro ha ceduto un po' di terreno prima recuperare.

Un funzionario dell'Unione europea ha sottolineato che i colloqui non si sono interrotti e che lo scambio di diverse proposte fa parte del negoziato. Il ministro dell'Economia greco, George Stathakis, ha detto che i nodi ancora al pettine sono tre temi sui 50 proposti da Atene.

Tsipras, che è giunto a Bruxelles alle 13 italiane, incontrerà il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker e i responsabili di Fmi, Bce, Eurogruppo.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia