Usa, Pil trim1 rivisto a -0,2% in lettura finale da -0,7%

mercoledì 24 giugno 2015 14:50
 

WASHINGTON, 24 giugno (Reuters) - L'economia degli Stati Uniti si è mossa in lieve contrazione nel primo trimestre dell'anno, secondo quanto indica il dato finale pubblicato oggi dal dipartimento del Commercio.

Nei primi tre mesi del 2015 il Pil Usa si è contratto dello 0,2% annualizzato, in linea con le attese degli economisti. In seconda lettura, diffusa a fine maggio, il Pil risultava in calo dello 0,7%, dato che a sua volta rivedeva la primissima rilevazione di aprile di +0,2%.

Le cause che hanno portato l'economia americana a contrarsi nella prima frazione dell'anno sono note; tra queste le condizioni atmosferiche particolarmente cattive dell'ultimo inverno, il rafforzamento del dollaro, fino ai tagli agli investimenti nel settore energetico. I dati degli ultimi mesi sembrano peraltro confermare il carattere transitorio di tali fattori, indicando un ritorno alla crescita nel secondo trimestre.

A livello di spaccato, nel primo trimestre c'è da segnalare la revisione al rialzo di cui ha beneficiato la componente consumi, che da sola copre oltre i due terzi dell'attività Usa, a +2,1% dal precedente +1,8%.

Nel quarto trimestre del 2014 l'economia Usa si era espansa del 2,2%.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia