Consiglio ministri su decreto legge fallimenti, 5 decreti fiscali - nota

martedì 23 giugno 2015 19:03
 

ROMA, 23 giugno (Reuters) - E' slittata di un'ora, alle 19,00, la convocazione del consiglio dei ministri, chiamato a varare un decreto legge per accelerare, attraverso nuove procedure fallimentari, l'escussione delle garanzie, e cinque decreti legislativi di attuazione della delega fiscale.

All'ordine del giorno del cdm, dice una nota di Palazzo Chigi, c'è un decreto legge con misure urgenti in materia fallimentare, civile e processuale civile e di organizzazione e funzionamento dell'amministrazione giudiziaria.

Nell'odg non c'è traccia invece di un atteso secondo decreto legge sui crediti in sofferenza delle banche, che consentirebbe loro di dedurre in un solo anno anziché cinque le svalutazioni dei crediti.

Quanto alla delega fiscale, prosegue la nota, il consiglio dei ministri esaminerà in via preliminare cinque decreti legislativi su stima e monitoraggio dell'evasione fiscale, revisione del sistema sanzionatorio, interpello e contenzioso, riscossione e riorganizzazione delle Agenzie fiscali.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia