Immobiliari vivaci su attesa ripresa inflazione, rinvio riforma catasto

martedì 23 giugno 2015 12:18
 

MILANO, 23 giugno (Reuters) - Prima parte di seduta decisamente euforica per il settore immobiliare quotato a Piazza Affari.

Sostenuti, secondo trader e analisti, dalle attese di ripresa dell'inflazione e dal rinvio della riforma del catasto.

Attorno alle 12,10, Risanamento è in asta di volatilità e segna un rialzo teorico del 12,33% (0,1530 euro). Aedes sale del 10,17%, a 0,78 euro. Brioschi avanza del 4,92%, a 0,096 euro. Gabetti guadagna il 5,72%, a 1,053 euro. Tonica anche Prelios : +5,14%, a 0,3945.

Un operatore attribuisce la vivacità del settore alle indiscrezioni di stampa riguardanti il rinvio, deciso dal premier Renzi, della riforma del catasto, che si sarebbe tradotta in un aumento della tassazione sugli immobili.

Più nel medio-lungo termine, secondo gli analisti, il comparto sta beneficiando delle prospettive di ripresa dell'inflazione.

In un report di Exane Bnp Paribas sugli scenari post-Grecia, il giudizio sul settore real estate europeo viene aumentato ad overweight. Il broker estero vede un ritorno ai fondamentali sul settore e sottolinea la correlazione diretta tra affitti di spazi commerciali e inflazione. In Italia, in particolare, la correlazione tra tasso di inflazione forward a un anno e performance dei titoli quotati è pari al 75%, tasso più elevato sui paesi analizzati: Gran Bretagna e Francia, per esempio, sono al 73%, la Germania appena al 5%.

Exane Bnp Paribas, poi, nota la correlazione tra performance dei titoli immobiliari quotati in Italia e rendimenti del benchmark decennale.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia