Giornali, Finanza "spegne" siti che offrivano quotidiani gratis

martedì 28 aprile 2015 17:09
 

ROMA, 28 aprile (Reuters) - La Guardia di Finanza ha oscurato oggi una ventina di siti web che pubblicavano gratuitamente edizioni digitali di quotidiani, dopo averle copiate illegalmente.

Secondo la Fieg, la federazione degli editori di giornali, oltre agli hacker, che piratavano i siti dei quotidiani, "anche una società che realizza servizi di rassegna stampa è risultata coinvolta nell'indebito utilizzo dei file digitali dei giornali presenti sui siti pirata".

L'inchiesta è coordinata dalla Procura di Roma.

Il sottosegretario alla presidenza con delega all'editoria Luca Lotti ha espresso soddisfazione per l'operazione, denominata "Black Press review": "La salvaguardia del diritto d'autore è una precondizione fondamentale della libertà di stampa e del pluralismo dell'informazione".

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia