PUNTO 2-Whirlpool, trattativa serrata per scongiurare chiusura Caserta

lunedì 27 aprile 2015 16:41
 

* Mercoledì nuovo incontro, poi si riprende il 5 e 8 maggio

* Per l'azienda 940 esuberi preesistenti e 400 "non strutturali"

* Entro sei mesi 139 milioni di investimenti (Aggiunge dettagli su posizione azienda)

di Francesca Piscioneri

ROMA, 27 aprile (Reuters) - Il governo ha avviato la mediazione fra Whirlpool e sindacati nel tentativo di evitare la chiusura dello stabilimento di Carinaro (Caserta) e limare i 1.350 esuberi annunciati dal colosso statunitense degli elettrodomestici che ha comprato Indesit dalla famiglia Merloni.

Al tavolo di stamani con azienda, sindacati e Regioni, il ministro Federica Guidi ha proposto un "confronto senza pregiudiziali sul piano industriale, incluso lo stabilimento di Carinaro", fissando un calendario serrato di incontri il 29 aprile, il 5 e l'8 maggio.

Rocco Palombella, segretario generale della Uilm, ha "accolto l'invito del ministro ad intraprendere un confronto senza pregiudiziali", ma si è detto indisponibile "a fare accordi che prevedano chiusure e licenziamenti".

Il piano prevede 1.350 esuberi e la chiusura dello stabilimento di Carinaro, vicino Caserta, dove lavorano oltre 800 persone, del centro di ricerca di None in Piemonte e il trasferimento dei 600 dipendenti di Albacina (nelle Marche), che sarà chiuso, nella vicina Melano.

Secondo l'azienda, 940 esuberi sono preesistenti all'acquisizione mentre gli altri 400 esuberi sono "non strutturali" e potrebbero essere riassorbiti se le condizioni di mercato miglioreranno.   Continua...