Intesa SP, proposte governance entro giugno, per ora no orientamenti - Bazoli

lunedì 27 aprile 2015 14:47
 

TORINO, 27 aprile (Reuters) - La commissione governance di Intesa Sanpaolo formulerà entro giugno una o più proposte sulla revisione dell'attuale sistema di governo societario della banca, che oggi adotta il modello duale con un consiglio di sorveglianza e uno di gestione.

Lo ha detto il presidente del CdS Giovanni Bazoli nel corso dell'assemblea annuale dei soci, aggiungendo che l'obiettivo è riuscire a convocare un'assemblea straordinaria per le relative modifiche statutarie in tempo utile in vista del rinnovo degli organi sociali previsto nel 2016.

"Come commissione governance abbiamo preso impegni temporali che stiamo rispettando. Abbiamo fatto dieci riunioni e pianificato l'attività fino alla fine di giugno. Finora non ci sono orientamenti ma siamo in fase di ricognizione", ha spiegato Bazoli.

"Vogliamo portare a termine la ricognizione dei modelli stranieri a cui guardare per vedere se è il caso di cambiare. Ci riproponiamo entro il mese di giugno di portare al CdS una o più proposte", ha aggiunto il banchiere.

"Rispetteremo le scadenze necessarie al fine di convocare un'assemblea straordinaria per l'adozione del nuovo statuto in tempo utile per poterlo utilizzare in occasione dell'assemblea ordinaria sul rinnovo degli organi", ha proseguito Bazoli.

Bazoli ha poi sottolineato come dall'autovalutazione svolta dal CdS lo scorso anno è emersa "una profonda e sicura adeguatezza dell'organo con risultati particolarmente efficaci".

(Gianluca Semeraro)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia   Continua...