Autogrill vede 50 mln ricavi da nuovi contratti in aeroporti cinesi

mercoledì 1 aprile 2015 12:03
 

MILANO, 1 aprile (Reuters) - Autogrill ha siglato due nuove joint-venture in Cina, negli aeroporti di Pechino e Sanya, che dovrebbero garantirle ricavi complessivi di 50 milioni di euro nei due anni di durata degli accordi.

Lo si legge in un comunicato della società, dove si precisa che l'operazione avverrà attraverso la divisione HmsHost International e comporterà l'apertura, entro fine anno, di dieci punti vendita negli aeroporti internazionali di Pechino e Sanya.

"A Pechino le attività saranno gestite in joint venture con Huazhuo1, importante operatore locale nel settore food&beverage aeroportuale. Nello scalo di Sanya, una delle principali mete turistiche del Paese, il gruppo ha siglato una partnership con Cosmos2, per l'apertura di 4 locali" dice la nota.

Per il testo integrale del comunicato diffuso dalla società i clienti Reuters possono cliccare su

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia