PUNTO 4-Yoox, accordo fusione con Net-a-Porter, a Richemont 25% diritti voto

martedì 31 marzo 2015 18:39
 

* Marchetti Ceo fino al 2021

* Nasce gruppo da 1,3 miliardi ricavi

* Dopo fusione atteso aumento capitale da 200 mln (aggiunge commento Renzo Rosso)

di Sabina Suzzi

MILANO, 31 marzo (Reuters) - Yoox e Richemont , azionista di controllo di Net-a-Porter, hanno sottoscritto l'accordo finalizzato alla fusione tra i due retailer online con un'operazione tutta con carta che darà vita a un big dell'e-commerce del lusso, pronto a cogliere ulteriori opportunità di crescita grazie a competenze e presenza geografica complementari.

Combinando l'offerta di prodotti principalmente a prezzo pieno di Net-a-Porter con le vendite a sconto delle collezioni precedenti di yoox.com, il nuovo gruppo punta a raggiungere tutte le tipologie di clienti della moda e del lusso lungo l'intero ciclo di vita del prodotto.

"Quindici anni fa siamo stati entrambi pionieri, abbiamo entrambi aperto il primo online store nel 2000, adesso ci fondiamo per diventare una società migliore", ha commentato il fondatore e AD di Yoox Federico Marchetti in una conference call. "Abbiamo in un certo senso cambiato l'industria della moda e continueremo a cambiarla".

La nuova società risultante dalla fusione, con un fatturato aggregato pro-forma 2014 di 1,3 miliardi e Ebitda adjusted di circa 108 milioni, si chiamerà 'Yoox Net-A-Porter Group', avrà sede legale in Italia e resterà quotata a Milano.

L'operazione ha ricevuto il plauso di Matteo Renzi. "Complimenti a Federico Marchetti e al team di @yoox. Tanto di cappello, bravissimi. E in bocca al lupo", ha twittato il premier.   Continua...