March 31, 2015 / 9:24 AM / 2 years ago

PUNTO 4-Yoox, accordo fusione con Net-a-Porter, a Richemont 25% diritti voto

5 IN. DI LETTURA

* Marchetti Ceo fino al 2021

* Nasce gruppo da 1,3 miliardi ricavi

* Dopo fusione atteso aumento capitale da 200 mln (aggiunge commento Renzo Rosso)

di Sabina Suzzi

MILANO, 31 marzo (Reuters) - Yoox e Richemont , azionista di controllo di Net-a-Porter, hanno sottoscritto l'accordo finalizzato alla fusione tra i due retailer online con un'operazione tutta con carta che darà vita a un big dell'e-commerce del lusso, pronto a cogliere ulteriori opportunità di crescita grazie a competenze e presenza geografica complementari.

Combinando l'offerta di prodotti principalmente a prezzo pieno di Net-a-Porter con le vendite a sconto delle collezioni precedenti di yoox.com, il nuovo gruppo punta a raggiungere tutte le tipologie di clienti della moda e del lusso lungo l'intero ciclo di vita del prodotto.

"Quindici anni fa siamo stati entrambi pionieri, abbiamo entrambi aperto il primo online store nel 2000, adesso ci fondiamo per diventare una società migliore", ha commentato il fondatore e AD di Yoox Federico Marchetti in una conference call. "Abbiamo in un certo senso cambiato l'industria della moda e continueremo a cambiarla".

La nuova società risultante dalla fusione, con un fatturato aggregato pro-forma 2014 di 1,3 miliardi e Ebitda adjusted di circa 108 milioni, si chiamerà 'Yoox Net-A-Porter Group', avrà sede legale in Italia e resterà quotata a Milano.

L'operazione ha ricevuto il plauso di Matteo Renzi. "Complimenti a Federico Marchetti e al team di @yoox. Tanto di cappello, bravissimi. E in bocca al lupo", ha twittato il premier.

Richemont avrà il 50% del capitale della società risultante dalla fusione ma, per garantire l'indipendenza del nuovo gruppo, i diritti di voto saranno limitati al 25%. Le quote degli attuali azionisti di Yoox (tra cui Marchetti che detiene il 7,7%) e il flottante, al momento intorno all'80%, risulteranno quindi dimezzate nel nuovo gruppo.

Ipotizzando il pieno esercizio delle stock option, Marchetti avrà il 5,5% del capitale della nuova società e l'8,2% dei diritti di voto. Le quote dell'imprenditore patron di Diesel Renzo Rosso saranno rispettivamente 4,2% e 6,2%.

Marchetti sarà l'AD di Yoox Net-A-Porter Group, con l'impegno di Richemont alla conferma fino al 2021. Natalie Massenet, fondatrice e presidente esecutivo di Net-A-Porter, sarà presidente.

Richemont non potrà nominare più di due membri del Cda su un minimo di 12 e il consiglio sarà composto per almeno la metà da amministratori indipendenti.

"Con Natalie abbiamo parlato di questa idea già nel 2009, prima che Yoox si quotasse, e finalmente il sogno si avvera", ha commentato Marchetti.

"Faccio i complimenti al mio socio e amico Federico Marchetti e a Nathalie Massanet per questa unione che crea a tutti gli effetti il gruppo di vendita di lusso online più grande e più cool al mondo" commenta Renzo Rosso, socio di Yoox pre-fusione con l'8,797%, attraverso la Red Circle Investments.

Titolo Balza, Analisti Apprezzano Operazione

L'annuncio ha messo le ali al titolo che intorno alle 17 balza dell'11% con forti volumi.

A ieri Yoox aveva una capitalizzazione di mercato pari a circa 1,4 miliardi di euro.

Per Equita il deal è "sensato strategicamente" e "riduce l'esposizione di Yoox al monobrand (più esposto al rischio di mancato rinnovo dei contratti)".

Oltre agli online store multibrand, Yoox gestisce vari online store monobrand, tra cui quelli di diversi marchi del lusso del gruppo Kering.

Il comparto del lusso online è ancora molto limitato, rappresentando circa il 5% delle vendite totali del settore, ma molti manager ritengono che Internet diventerà sempre più importante soprattutto tra i consumatori più giovani.

Il closing della fusione, ondizionata all'approvazione dell'assemblea degli azionisti di Yoox, è atteso per settembre.

Al completamento dell'operazione, Yoox Net-A-Porter intende promuovere un aumento di capitale fino a un massimo di 200 milioni per finanziare nuove opportunità di crescita e l'integrazione, anche al fine di favorire l'ingresso di potenziali investitori strategici. Richemont dovrebbe contribuire per la circa la metà della somma, ha detto un portavoce del gruppo svizzero.

Il nuovo gruppo potrà contare su una base di oltre 2 milioni di clienti a livello globale, con una elevata capacità di spesa. Dall'operazione sono attese sinergie annue a regime per circa 60 milioni.

Nell'operazione Goldman Sachs International ha svolto il ruolo di advisor finanziario di Yoox e d'Urso Gatti e Bianchi Studio Legale Associato quello di advisor legale, con Skadden, Arps, Slate, Meagher & Flom and Affiliates che ha prestato assistenza sui profili di diritto inglese. Lazard & Co. Limited e Nomura International hanno agito in qualità di advisor finanziari di Richemont, Slaughter and May e Bonelli Erede Pappalardo come advisor legali.

- ha collaborato Valentina Za

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below