BORSE EUROPA in rialzo a metà seduta, sostenute da calo euro

venerdì 27 marzo 2015 11:36
 

PARIGI, 27 marzo (Reuters) - 
 INDICI                       ORE 11,30   VAR %    CHIUS. 2014
 EUROSTOXX50                  3674,53     0,13     3146,43
                                                   
 FTSEUROFIRST300              1583,3      0,57     1368,52
 STOXX BANCHE                 212,8       0,03     188,77
 STOXX OIL&GAS                309,05      -0,16    284,47
 STOXX ASSICURAZIONI          298,49      0,4      250,55
 STOXX AUTO                   654,51      0,12     501,31
 STOXX TLC                    372,39      0,73     320,05
 STOXX TECH                   354,52      0,58     312,18
 
    L'azionario europeo mantiene il rialzo a metà mattina, dopo
una partenza positiva sostenuta dal nuovo deprezzamento
dell'euro che potrebbe aiutare le imprese orientate all'export.
    Alle 11,30 italiane l'indice FTSEurofirst 300 
guadagna lo 0,57% a quota 1583,21 dopo aver chiuso ieri in calo
dello 0,8% a 1.574,26 punti.
    Tra le piazze nazionali, alla stessa ora il  britannico FTSE
100 in controtendenza rispetto al resto d'Europa segna
-0,35%, il Dax tedesco +0,41%, il francese CAC 40
 sale dello 0,44.
    L'euro viene scambiato a 1,0811 dollari, ben al di sotto del
massimo intraday di ieri di 1,10525 dollari. 
    L'azionario europeo è sceso nelle ultime due sedute, con
l'FTSEurofirst 300 in ribasso dell'1,8% a seguito di un rimbalzo
dell'euro che ha spinto gli investitori a prendere profitto.
    "L'impatto di un euro debole accoppiatto al ribasso dei
prezzi del greggio sarà piuttosto significativo sugli utili
delle aziende europee e sosterrà il mercato per un po'", spiega
Arnaud Scarpaci, fund manager di Montaigne Capital.
    "Il mercato vedrà affluire altro cash anche da investitori
stranieri, in particolare asiatici e mediorientali, che
continuano ad aumentare la loro esposizione in Europa".
    I titoli in evidenza oggi:
    La farmaceutica danese Novo Nordisk schizza del
13% dopo aver annunciato che entro il mese prossimo tornerà a
sottoporre alle autorità regolatorie Usa il suo nuovo farmaco
insulinico Tresiba.
    Il comparto minerario va giù su timori legati al mercato
cinese, primo consumatore al mondo di materie prime. Rio Tinto
 perde l'1,1% e Anglo American il 2,3.
ID:nL3N0WT18J]
    
Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia