Bce, quantitative easing favorisce riforme, non le ostacola-Draghi

giovedì 26 marzo 2015 15:06
 

ROMA, 26 marzo (Reuters) - La politica monetaria della Bce crea "condizioni economiche migliori che favoriscono le riforme strutturali, altrimenti difficili in contesti di bassa crescita o di recessione".

Lo ha detto il presidente della Bce, Mario Draghi, nel corso di un'audizione alla Camera.

Draghi chiede una maggiore convergenza "basata su istituzioni europee più forti" e avverte che "quanto accade in un Paese riguarda tutti".

"Un basso potenziale di crescita genera squilibri macroeconomici e la vulnerabilità che ne deriva si riverbera in altri Paesi dell'area", prosegue il numero uno della Bce.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia