Terna, in piano 2015-19 vede cedola 0,20 anche per 2015, cash flow oltre 2 mld

giovedì 26 marzo 2015 14:49
 

MILANO, 26 marzo (Reuters) - Terna stima di chiudere il 2015 con ricavi per oltre 2 miliardi di euro e un Ebitda superiore a 1,5 miliardi, mentre nell'arco piano al 2019 prevede un free cash flow cumulato per oltre 2 miliardi.

Questi i pilastri principali del piano strategico che oggi i vertici della società proprietaria della gran parte degli elettrodotti italiani presenta alla comunità finanziaria a Londra.

Quanto al dividendo, è atteso stabile nel 2015 rispetto al 2014 a 0,20 euro per azione, rappresentando una solida base per il futuro.

La società ha aumentato l'impegno per lo sviluppo della rete elettrica a 3,9 miliardi (3,6 miliardi previsti nel precedente piano), con impatto ancora minore sulla tariffa elettrica e sull'indebitamento del gruppo.

Previsti 1,4 miliardi di ricavi cumulati dalle attività non regolate, un'ulteriore spinta per la crescita dell'Ebitda di Terna, rileva la società.

Il valore degli asset regolati (Rab) sale a 13,4 miliardi di euro nel 2019, con un Cagr del 3% nell'arco di Piano.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia