Pirelli, investimenti esteri in Italia non devono preoccupare - Bazoli

martedì 24 marzo 2015 19:58
 

MILANO, 24 marzo (Reuters) - Il problema principale dell'Italia è quello della crescita e degli investimenti. In questa ottica non bisognerebbe avere eccessive preoccupazioni per gli investimenti esteri nelle aziende italiane.

Così, Giovanni Bazoli, presidente del consiglio di sorveglianza di Intesa Sanpaolo ha commentato l'operazione che porterà il gigante della chimica cinese ChemChina ad assumere il controllo di Pirelli.

"Il problema principale, come sapete bene, è quello della crescita e da questo punto di vista credo che non si devono fare considerazioni che siano di eccessiva preoccupazione per il fatto che capitali esteri vengono per investire nelle aziende italiane", ha detto Bazoli, presidente del Cds dell'istituto, tra i soci italiani di Camfin, la finanziaria che attualmente controlla il 26% di Pirelli.

(Andrea Mandalà)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia