PUNTO 1 -UniCredit, Aabar colloca convertibile su 4% ma impegno su investimento a lungo

martedì 24 marzo 2015 17:50
 

(Aggiunge chiusura exchangeable, background)

MILANO, 24 marzo (Reuters) - UniCredit non si scompone di fronte alle manovre del fondo Aabar sulla sua quota e chiude in Borsa in buon rialzo di 1,44% a 6,36 euro, aiutato dall'andamento brillante del settore bancario europeo .

Ieri il fondo di Abu Dhabi, primo azionista con poco più del 5%, ha annunciato il lancio di un bond exchangeable su azioni UniCredit in due tranche con scadenze 2020 e 2022 del valore iniziale di 750 milioni di euro a testa, in entrambi i casi con opzione di aumento di altri 250 milioni. L'operazione si è poi chiusa con l'emissione del massimo importo previsto, 2 miliardi euro divisi in parti uguali per ciascun bond. I bond sono convertibili nel 4% circa del capitale della banca.

In una nota diffusa in serata Aabar ha anche ribadito che resta "pienamente impegnato" sul suo investimento di lungo termine in UniCredit sgombrando il campo dai timori che l'operazione fosse propedeutica a un disimpegno dalla banca. Perlatro UniCredit ha chiuso il 2014 con un utile di 2 miliardi di euro.

I bond, infatti, potranno essere rimborsati a scadenza anche in cash. L'emissione sarà alla pari e sarà convertibile in azioni UniCredit a un prezzo che sarà fissato con un premio del 40-45% rispetto del prezzo medio ponderato per i volumi nella seduta di oggi.

Aabar è entrata in Unicredit con il 5% del capitale in occasione dell'aumento di capitale della banca a inizio 2012. Da gennaio 2012 l'azione è passata da 2,3 a 6,3 euro, con un rialzo di 177%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia