Borsa Milano sale più di Europa grazie a banche, prosegue denaro su Fiat

martedì 24 marzo 2015 12:27
 

MILANO, 24 marzo (Reuters) - Piazza Affari sfrutta l'onda lunga delle banche e termina la mattinata con segno più e con una performance migliore del resto d'Europa e con qualche spunto selettivo su bluechip e titoli di medio cabotaggio.

"L'intonazione è positiva. Milano è più positiva degli altri per le banche, ma non ci sono motivazioni particolari", commenta un trader.

La novità di metà mattinata è stato il Pmi della zona euro che ha accelerato più delle attese posizionandosi a 51,9 e lasciando vedere i primi frutti del programma di QE della Bce.

Intorno alle 12,00 l'indice FTSE Mib sale dello 0,75%, mentre l'Allshare guadagna lo 0,77%. Poco mossi gli altri mercati europei. Volumi per 1,32 miliardi di euro.

Nel listino principale spicca FIAT CHRYSLER con volumi nella norma e a fronte di uno stoxx di settore piatto. "E' la storia di quest'anno. Continuano i flussi in acquisto sul titolo grazie ai buoni fondamentali della società", dice un trader.

Generalmente positive le banche con le big INTESA SANPAOLO e UNICREDIT su ritmi più sostenuti delle altre. BANCO POPOLARE negativa dopo il declassamento a 'neutral' da parte di Ubs. Lo stoxx italiano sale dello 0,99%. Quello europeo guadagna lo 0,19%.

Prosegue la buona intonazione di PIRELLI su timide aspettative di una contro-opa in arrivo o di rilancio. Il titolo continua a stazionare sopra i 15 euro del prezzo dell'Opa a 15,59. Tuttavia bisogna tener conto del prossimo stacco della cedola, la cui entità non è stata ancora definita.

Spunti in ordine sparso anche su YOOX e AUTOGRILL .

Tonica RCS : le divergenze all'interno della compagine azionaria sul rinnovo del Cda suggeriscono acquisti sul titolo e il fiorire delle più disparate speculazioni sul futuro della società.   Continua...