Saras,titolo forte su balzo margine raffinazione, ipotesi salita Rosneft

lunedì 23 marzo 2015 16:35
 

MILANO, 23 marzo (Reuters) - Saras in forte rialzo a Piazza Affari sulla scia del balzo del margine di raffinazione settimanale a 6 dollari al barile, anche se un analista non esclude speculazioni legate a movimenti nell'azionariato a seguito dell'operazione su Pirelli che vede i russi di Rosneft monetizzare parte del loro investimento.

Intorno alle 16,20 il titolo è in asta di volatilità e segna un rialzo del 9,4% dopo avere toccato quota 1,42 euro, tornando ai livelli del 2011. Intensi i volumi pari a oltre 10 milioni di pezzi rispetto a una media a 30 giorni di 4,6 milioni.

"A trainare il titolo è essenzialmente il dato settimanale sul margine di raffinazione fornito dall'azienda salito a 6 dollari che è molto elevato a seguito del calo del prezzo del Brent", osserva un broker.

A fare da traino al titolo anche l'ipotesi che i russi, attualmente al 21% in Saras, possano ragionare anche sulla partecipazione nella società di raffinazione che fa capo allo famiglia Moratti. In passato il titolo era salito più volte su queste voci e lo stesso numero uno di Rosneft, Igor Sechin, a febbraio del 2014 disse che la società stava cercando di aumentare la quota. Oggi la situazione è un po' pià comcplessa a seguito delle sanzioni europeo contro la Russia per l'annessione della Crimea.

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia